Albania : Sorrisi ed ospitalità in Europa.

Alashan Viaggi Verona - Sorrisi ed ospitalità in Europa Albania che non immagini

Scritto da Roby

30 Maggio 2018

Da tanto tempo ci pensavo, e speravo venisse il momento, l’occasione di andare a visitare l’Albania. Un paese per niente conosciuto, poco considerato che invece mi ispirava tantissimo perché chiunque per qualche motivo lo avesse già visitato, era tornato entusiasta e voglioso di trasmettere tutto ciò che di positivo aveva visto e vissuto. È la mia curiosità di viaggiatore aumentava, fino a un mese fa quando finalmente quel viaggio in un paese così vicino a noi ( in tutti i sensi ) è iniziato… L’arrivo nel piccolo aeroporto di Tirana e via subito a Durazzo che col suo lungomare, il suo parco archeologico è la sua “identità albanese” di case colorate mi accoglie e già mi sorprende.. ma sono le persone che mi impressionano subito..come italiani siamo “adorati” ; sorrisi, gentilezza, ospitalità (direi che ultimamente ci siamo poco abituati) sono il primo biglietto da visita di questo paese di un’Europa che non è solo dei paesi più “famosi”, ma di tante realta’ da scoprire.

E se non bastasse si inizia con delle delizie della cucina che col passare dei giorni mi faranno “ innamorare” della varietà di quanto offerto a chi, come me, ama assaggiare le specialità tipiche, cibo, vini, dolci ecc..dei paesi visitati ? (tra l’altro a prezzi più che ragionevoli!!).

Nei giorni seguenti ho avuto la fortuna di ammirare dei luoghi straordinari che per non dilungarmi posso solo elencare:

la costa splendida di Saranda e Ksamil, con un mare che nulla ha da invidiare alle più belle isole greche..

i siti archeologici di Apollonia e Butrinto (quest’ultimo un gioiello patrimonio dell’Unesco) che lasciano a bocca aperta..

le bellissime città di Berat e Argirocastro (sempre patrimonio Unesco) , che con le loro rocche, stradine acciottolate, profumi e colori, case dalle mille finestre , sembrano essersi fermate nel tempo come presepi, per poi scoprirne l‘aspetto giovane e vitale nelle zone più “moderne”..

Scutari, la città “veneziana” del nord.. Valona, meta estiva e dinamica.. Kruja che propone il suo bazar cittadino dove acquistare artigianato e di tutto un po’ ed il museo del più valoroso degli Albanesi, il grande eroe nazionale Skanderbeg che tutti amano e che diventerà il “nome” del nostro tour perché presente in ogni dove ?.

Manca la capitale, per ultima come si concede ad una “regina”..una Capitale con la maiuscola perché completa e che non ha nulla da invidiare alle capitali europee ben più famose.. piazze immense, architettura all’avanguardia, tipicità locali, vita notturna incredibile e movida non solo da weekend.. cultura, mix di religioni ed etnie che convivono serenamente.. sembra tutto troppo “perfetto” ma raramente ho trovato una tranquillità ed allo stesso tempo una Vitalita’ coesistere come a Tirana ed in tutta l’Albania.. rientrato in Italia a più di un amico ho proposto un bel lungo weekend a poco più di un’ora di volo …

L’Albania, paese delle aquile, animale simbolo forte e orgoglioso come lo è il popolo albanese.. fiero di un piccolo paese con una bandiera bellissima e la sensazione di essere stato fortunato ad aver potuto conoscere vivere ed apprezzare lo spirito di questi luoghi crocevia d’Europa nel passato e nel presente.

Faleminderit Albania.

0 commenti

Rispondi

Ti Potrebbe Interessare…