Botswana, vivere in un documentario

Alashan Viaggi Verona - BOTSWANA VIVERE IN UN DOCUMENTARIO

Scritto da Roby

7 Dicembre 2019

2 ottobre 2018, inizia un sogno, un viaggio sognato da tempo, un’avventura che finalmente mi porterà “dentro” uno dei più bei documentari che fin da bambino amavo seguire a bocca aperta, perchè essere a un passo dagli animali, dalle fiere più nobili e possenti che madre natura ci ha regalato, riuscire a sentire la loro presenza così forte e guardare nei loro occhi..beh è un’emozione che non si può descrivere a parole, bisogna viverla..

Il Botswana è uno dei paesi più ricchi se non il più “ricco” dell’Africa;  si estraggono diamanti e si lavorano qui. Portano prosperità, sicurezza, sorrisi e gentilezza della popolazione…  Il Botswana ha bandito da anni il bracconaggio e preserva come “diamanti” i propri straordinari e meravigliosi parchi che non hanno recinzioni.. tutto è come dev’essere, gli animali vivono completamente in libertà, corrono, giocano (ho assistito alle “scaramuccie” tra uno sciacallo giovane ed un piccolo di facocero, sembravano due bimbi amici e felici), scappano, lottano, muoiono, l’uno per la sopravvivenza dell’altro, ma questa è la magia e la legge della natura.. e  noi uomini fortunati che riusciamo a farne parte per qualche giorno (dormendo in tende comode posizionate sui nostri fuoristrada, in accampamenti che lasciano senza fiato ovunque tu volga lo sguardo..) non saremo più quelli di prima di questo viaggio, almeno per un po’ di tempo, come se avessimo respirato da una enorme bombola di ossigeno dopo l’intossicazione delle nostre vite quotidiane.. Se provassi ad elencare tutti gli animali visti, fotografati in questi giorni di “safari” mattutini o serali, sicuramente me ne dimenticherei molti, di alcuni non ricordo nemmeno più il nome… Forse quelli che più mi hanno “emozionato” per i loro occhi, la loro bellezza sono sicuramente i grandi felini, leonesse leoncini leoni e leopardi per primi.. Ma l’eleganza delle giraffe e delle zebre, i buffi babbuini, i divertenti ippopotami e rinoceronti, bufali, impala, kudu, gnu, manguste, struzzi, buceri, iene, coccodrilli, e le centinaia e centinaia di elefanti che sono la risorsa di questo affascinante paese, non potrò mai dimenticarli..  Ora so che i documentari che vedevo da piccolo probabilmente erano girati qui, e che basta venire in Botswana, prendere una macchina e andare…per entrare nel mondo più bello che c’è; un mondo fatto di paesaggi meravigliosi, di tramonti mozzafiato, di colori che solo la Natura dove ancora è “padrona” ci può mostrare.. Torno a casa, sono metri e metri sopra il cielo, e sono pronto a ripartire…

 

0 commenti

Rispondi

Ti Potrebbe Interessare…